Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Sat09212019

Last update12:05:26 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Dipendenze digitali: Giovani Vs smartphone, videogiochi e social network una serata promossa dalla la Croce Rossa Valle del Chiese

PHOTO-2019-01-09-22-53-45
"Dipendenze digitali. Giovani Vs smartphone, videogiochi e social network ": questo il titolo di un'interessante serata che lunedì 14 gennaio alle 20.30 presso la sede della Cassa Rurale di Pieve di Bono-Prezzo la Croce Rossa Valle del Chiese propone alla popolazione locale.
La serata è particolarmente dedicata ai giovani, ma l'invito è rivolto a tutti perché è ormai assodato che l'uso dei social network è ampiamente diffuso in tutti gli strati della popolazione, che ogni giorno naviga abbondantemente tra Facebbok e Twitter, Instragram e i videogiochi, o le lotterie online.
Molti, soprattutto tra i giovani, tra quanti sono particolarmente capaci di muoversi nei nuovi social, dichiarano di sentirsi a proprio agio nell'usare questi mezzi e di non temere pericoli. Quello che però probabilmente non sanno è che questi stessi strumenti, se usati in maniera scorretta, possono creare vera dipendenza e altri sottili disturbi del comportamento.
Non sempre un uso improprio di iphone, smartphonee tablet si manifesta con sintomi gravi, ma il pericolo è sempre in agguato.
Come messo in evidenza infatti lo scorso dicembre dall'Associazione Di.Te., Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche, Gap e Cyberbullism, dopo un recente sondaggio online condotto su un campione di 500 persone, il 51% dei ragazzi tra i 15 e i 20 anni ha comunque difficoltà a prendersi una pausa dalle nuove tecnologie, tanto che controlla in media lo smartphone fino a 75 volte al giorno (il 7% arriva a 110 volte).
Dal sondaggio effettuato emerge ancora che i giovani millenial non riescono proprio a staccarsi da smartphone e altri device, di fatto non riuscendo a prendersi una pausa da questi dispositivi di almeno tre ore nel 79% dei casi al giorno, e neppure di notte.
Nemmeno gli adulti mostrano di avere grande controllo della situazione: il 49% degli over 35 non sa stare senza cellulare e verifica se sono arrivate notifiche o messaggi almeno 43 volte al giorno (il 6% sfiora le 65 volte).
Ciò rende i giovani più impulsivi, caratterizzati da grande difficoltà a gestire la noia, orientati al tutto e subito e, nel peggiore dei casi, inclini alla sindrome chiamata "Hikikomori" (per cui si decide di chiudersi totalmente al mondo reale per rifugiarsi in quello digitale), un serio problema della personalità che in Italia tocca già circa 30 mila ragazzi, mentre sono circa 300 mila i soggetti tra i 12 e i 25 anni con dipendenze dal web conclamata.
Di questo e altro ancora, dopo una breve introduzione sulle attività portate avanti dalla Croce Rossa Valle del Chiese, si discuterà nella prossima serata organizzata lunedì 14 gennaio a Pieve di Bono.
A parlarne saranno la dottoressa Monica Sadler, educatrice professionale con esperienza di comunità, formazione, progetti nelle scuole sulle dipendenze, lo psicologo Michele Zagni, psicoterapeuta sistemico relazionale in formazione, con esperienza di progetti nelle scuole sulle dipendenze e una referente del Piano Giovani Valle del Chiese.
La popolazione è gentilmente invitata a partecipare.

Locandina Serata sui Social della CRI Valle del Chiese 14 01 2019 1