Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Dom10202019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Aperta da oggi la bellissima pista che parte dallo Spinale. Per chi non è molto pratico con sci...

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Il legame tra il Napoli di Aurelio De Laurentiis e Dimaro non si spezza. La notizia che era già...

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

Essere i primi a solcare le piste ancora intonse, disegnare serpentine nella neve immacolata...

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

Si terrà sabato 9 febbraio nella sala comunale di Massimeno alle ore 17.30 Storie d'Acqua...

Notizie val Rendena

Chiusura strada Carisolo- Campiglio, danni materiali e danni d'immagine notevoli. Impianti chiusi per mancanza di operai. Qualcosa non ha funzionato

Strada a Carisolo al mattino di Sabato 

Sabato 2 febbraio: «Apertura parziale degli impianti per troppa neve...» recitava così il benevolo messaggio che compariva sul sito di Funivie Madonna di Campiglio, «Riapriremo gli altri impianti a mezzogiorno».
Benevolo perché se avessero scritto che le piste erano battute grazie al lavoro incessante dei gattisti per tutta la notte, ma che non potevano aprire perché gli operai non erano arrivati perché c'era la strada bloccata tra Pinzolo e Madonna di Campiglio sarebbe stato poco "elegante". A nulla è valsa la loro precauzione di partire un'ora prima per giungere tranquillamente sul posto di lavoro. La stragrande maggioranza degli operai giunti a Carisolo si sono trovati la sorpresa del blocco stradale: «Strada chiusa, due pullman sono in panne e occupano la sede stradale. Non si passa».

Questa la versione ufficiale. Senza operai per Funivie Campiglio era impossibile fare diversamente: «Avevamo solo pochissimi operai perché la maggioranza è rimasta bloccata e siamo riusciti ad aprire solo alcuni impianti».
Il posto di blocco sulla statale è stato posto di prima mattina, dopo che prima dell'alba il Comandante della Polizia Locale con i suoi uomini sono stati allertati dalla Forestale e sono giunti a Carisolo per bloccare la circolazione. La strada a quell'ora è davvero in pessime condizioni. A peggiorare la situazione il fatto che i due pullman, complice la mancanza di dotazione adeguata per la circolazione sulla neve ma anche la ridottissima sede stradale sgomberata, rimangono in panne. I vigili del fuoco di Carisolo partono per "liberare" i due mezzi ma l'operazione si dimostra più difficile del previsto.
La chiusura della strada continua fino alle 10 della mattina quando la strada viene riaperta anche se ancora in pessime condizioni. Vengono fatte circolare solo auto 4x4 con pneumatici invernali e auto con le catene montate.

foto strada

Ma cosa non abbia funzionato nella gestione dello sgombero neve è tutto da chiarire. Già dalla giornata di venerdì si erano manifestate delle criticità nello sgombero del tratto stradale tra Carisolo e Madonna di Campiglio con sede stradale imbiancata. Il presidio del controllo dei mezzi che salivano operante a Carisolo alle ore 21, come previsto dalle disposizioni, è terminato. Nella serata le condizioni della strada sono peggiorate sensibilmente e testimonianze parlano di «situazione insostenibile nella notte con mezzi sgombero neve assenti». Proprio su questo punto abbiamo provato a sentire i dirigenti del dipartimento della gestione Strade della Provincia Autonoma di Trento che siamo sicuri a breve ci daranno risposte puntuali.

51466892 10213154920011950 7123371275241652224 n

Sta di fatto che lo scenario che i Vigili del Fuoco di Carisolo si sono trovati davanti quando hanno ricevuto la richiesta di intervento nella notte non lasciava spazio a molti dubbi. Sede stradale ridotta e manto stradale in condizioni pessime. Lo stesso scenario al quale hanno assistito gli uomini della Polizia Locale di Pinzolo quando sono giunti a Carisolo e hanno attivato il posto di blocco per i mezzi verso Campiglio.

Dopo l'apertura strada i disagi alla circolazione sono durati poi per tutta la giornata di sabato con interruzioni continue e traffico bloccato in entrambe le direzioni di marcia. Spesso, non perché ci fossero veicoli in panne, ma per le difficoltà riscontrate dagli addetti alla pulitura strade che con mezzi dotati di lama e spargisale dovevano essere coadiuvati da pale gommate per riuscire a spostare la neve dalla sede stradale bloccando di fatto la circolazione in entrambi i sensi di marcia. 

20190202 143340 

ore 16 MAvignola

ore 17 mavignola

Aldilà dei disagi oggettivi di chi era in viaggio rimangono i danni causati da questa chiusura strada.
Danni materiali, alle funivie Campiglio, che hanno "perso" una giornata, alle strutture alberghiere che hanno avuto disdette e difficoltà con ospiti in arrivo e partenza, alle attività commerciali... e danni di immagine perché è veicolato il messaggio che se nevica a Madonna di Campiglio non si arriva. Senza dimenticare che la chiusura della strada per Campiglio ha riversato su Pinzolo una quantità di auto che ha reso ancora più difficile lo sgombero neve anche in paese con tutto ciò che questo ha provocato.

A completare il quadro il fatto che da parte della Pat e dalla Protezione civile dalle 17.00 di venerdì nessun comunicato di aggiornamento sulla situazione strade e quindi anche i cittadini hanno avuto difficoltà a reperire informazioni in merito.
Carenze e difficoltà nella macchina gestionale dell'emergenza che per una nevicata annunciata rimangono ai più di difficile comprensione.