Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Dom07222018

Last update10:16:22 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Notizie val Rendena

Madonna di Campiglio assegna le sfere di cristallo. Dal 6 all'8 aprile le finali della Coppa di skialp

Madonna di Campiglio assegna le sfere di cristallo. Dal 6 all8 aprile le finali della Coppa di skialp

Dal 6 all'8 aprile Madonna di Campiglio ospiterà l'ultimo atto della Coppa del Mondo di sci alpinismo, proponendo un doppio appuntamento: venerdì 6 si terrà la gara sprint in notturna sul mitico pendio del Canalone Miramonti, mentre domenica 8 toccherà alla gara individuale sul percorso della celebre Ski Alp Race Dolomiti di Brenta, giunta alla 44ª edizione.
Per la Coppa del Mondo si tratta di un felice ritorno sulle nevi della celebre Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta che, un decennio fa, ospitò l'ultima tappa del circuito internazionale per due stagioni consecutive (2007 e 2008). Ora la manifestazione, organizzata dal Comitato organizzatore della 3Tre, è pronta a scrivere un'altra importante pagina di storia dello skialp internazionale, forte della tradizione e dell'esperienza maturata in tanti anni.
Il weekend internazionale verrà aperto venerdì 6 aprile dalla gara sprint, che animerà il Canalone Miramonti, lo stesso che nel mese di dicembre ospita la 3Tre di Coppa del Mondo di sci alpino. Non è una novità per il celebre muro di Madonna di Campiglio, che ha già accolto nel recente passato due edizioni dei Campionati italiani di specialità. La gara avrà inizio alle ore 18, con la Flower ceremony a seguire e le premiazioni ufficiali sabato 7 aprile alle 18 in Piazza Sissi, dove si svolgerà la consegna dei pettorali agli atleti "top 5", in vista della gara del giorno seguente.
La competizione nella formula individuale a tecnica classica, che conserva pure la denominazione Ski Alp Race Dolomiti di Brenta, scatterà alle ore 8,30 con la partenza dei senior e degli espoir maschili dai 2.085 metri di quota del Rifugio Boch, all'altezza dell'intermedia della cabinovia Grosté, sede anche dell'arrivo. I chilometri da percorrere saranno poco più di 18, con un dislivello positivo di 1.855 metri. Le senior ed espoir donne e gli junior maschi scatteranno alle 9 dal Rifugio Stoppani, a quota 2.440 metri e copriranno un dislivello di 1.500 metri, mentre lo start per le junior donne sarà alle 9,15, sempre dal Rifugio Stoppani, con un percorso di difficoltà ridotta e con 1.050 metri di dislivello.
Spetterà a Madonna di Campiglio, quindi, assegnare le sfere di cristallo 2018, con i giochi ancora aperti: nella classifica generale maschile si prospetta una sfida tutta italiana tra Michele Boscacci e Robert Antonioli, attualmente primo e secondo con 435 e 418 punti, davanti allo spagnolo Oriol Cardona Coll e al giovane talento trentino Davide Magnini, quarto assoluto e nettamente primo degli espoir.
La graduatoria generale femminile, invece, è dominata dalla francese Axelle Mollaret (606 punti), seguita in classifica dalla spagnola Claudia Galicia Cotrina (386) e dalla connazionale Laetitia Roux (360), già vittoriosa in passato alla Ski Alp Race Dolomiti di Brenta. Quarta e prima delle azzurre è Alba De Silvestro, che comanda la classifica under 23, mentre tra gli juniores gli attuali leader sono l'italiano Andrea Prandi (524 punti contro i 385 dello svizzero Aurélien Gay, secondo) e la francese Justine Tonso, che guida con 490 punti davanti alla russa Ekaterina Osichkina (480) e a Giulia Murada (355).
Il Comitato organizzatore 3Tre, in accordo con la locale Azienda per il Turismo, ha confezionato un interessante pacchetto turistico rivolto ai tanti appassionati dello sci alpinismo, che potranno vivere la due giorni internazionale da protagonisti. Il programma di "Firn, prima... vera neve", questa la denominazione dell'offerta, prevede la risalita al Grosté venerdì 6 aprile entro le 16,30, con cena e pernottamento in quota al Rifugio Graffer. Sabato 7 aprile, quindi, gli iscritti compiranno un'escursione con sci e pelli di foca accompagnati dalle Guide Alpine di Madonna di Campiglio, con successivo rientro in rifugio, cena e un momento didattico riservato alle nozioni di autosoccorso in valga con prova pratica sul campo.
Domenica 8 aprile, sempre con l'accompagnamento delle Guide Alpine, i partecipanti seguiranno la Ski Alp Race Dolomiti di Brenta direttamente sul tracciato di gara, con pranzo in rifugio, premiazioni e rientro con gli sci. Il costo è di 265 euro e comprende due pensioni complete in rifugio, la risalita al Grosté con telecabina, una giornata e mezza di sci alpinismo con le Guide Alpine e il gadget dello sci alpinista. È stata anche prevista la possibilità di scegliere la formula senza vitto e alloggio alla quota ridotta di 135 euro.