Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Fri09242021

Last update12:45:14 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

"Universiade ad emissioni zero", il Comune di Fiavé, in prima linea per salvaguardare l'ambiente: 18mila kg di CO2 in meno, per compensare le inevitabili emissioni che comporta l'evento

Certificato Fiavè universiadi emissioni zero


L'Universiade, l'evento multisportivo più importante dopo i Giochi Olimpici, è una manifestazione dedicata a giovani atleti di tutto il mondo che frequentano l'università.
Una delle principali novità della 26-esima Universiade Invernale, che si svolgerà in Trentino dall'11 al 21 dicembre, è la particolare attenzione verso il clima e l'ambiente con il progetto "Emissioni Zero". Questo progetto, promosso dall'Università di Trento, si pone come obiettivo l'organizzazione, lo svolgimento e la dismissione dell'evento senza incrementare il livello globale delle emissioni dei "gas serra".
Il Comitato Organizzatore dell'Universiade si sta impegnando ad attuare una serie di buone pratiche in modo da minimizzare l'impatto ambientale della manifestazione. Senza energia però non si fa nulla: dunque le emissioni di gas serra (ed in particolare della CO2) sono inevitabili, ma potranno essere "compensate" da numerosi interventi di risparmio energetico adottati in tutta la Provincia di Trento, con effetto risultante pari a zero. Il progetto vuole così promuovere azioni virtuose a carattere temporaneo e/o permanente, coinvolgendo l'intero Trentino: chiunque, sia Ente Pubblico che privato, è chiamato ad intraprendere, a titolo volontario, iniziative di risparmio energetico.

Particolarmente significativo il coinvolgimento delle Amministrazioni Pubbliche, la cui adesione al progetto è importante per il buon esempio offerto con un effetto moltiplicatore di azioni virtuose.
Subito dopo l'adesione delle Amministrazioni di Trento e Rovereto è arrivata quella del Comune di Fiavé, che, pur non essendo una delle sedi dei giochi, ha immediatamente condiviso gli obiettivi di sostenibilità della manifestazione e gli aspetti di educazione dei giovani studenti verso le tematiche energetiche ed ambientali. Il Comune di Fiavé, in perfetta coerenza con l'adesione al Patto dei Sindaci e con il Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile (PAES), fornisce il proprio contributo alla "compensazione" delle emissioni dell'Universiade e, più in generale, al traguardo "Trentino Zero Emission", imposto dalla Legge Provinciale n. 19/2013 (riduzione delle emissioni provinciali di CO2 del 50% rispetto ai livelli del 1990 entro il 2030 e del 90% entro il 2050).

Il Comune di Fiavé è diventato "Amico del Clima" impegnandosi in tre diverse azioni, che nel complesso danno un contributo significativo al progetto con un risparmio superiore a 18.000 kg di CO2. Il primo intervento sarà la riduzione di circa un'ora per notte del funzionamento degli impianti di illuminazione pubblica di vecchia generazione, ottimizzando la taratura dei dispositivi crepuscolari che comandano le accensioni e gli spegnimenti delle lampade in funzione dei livelli di buio. La seconda iniziativa consiste nella riduzione di quattro ore per notte del funzionamento dell'impianto di illuminazione pubblica realizzato recentemente con la nuova tecnologia a LED nel parco della palestra. Il terzo intervento sarà la riduzione del consumo di energia elettrica per il raffreddamento della piastra del ghiaccio, spegnendo l'impianto di refrigerazione dedicato alla fine di gennaio anziché alla fine di febbraio.

Ma c'è di più, perché il Comune vuole che l'Universiade rappresenti un'occasione per sensibilizzare e diffondere la cultura del risparmio energetico negli edifici pubblici e fra tutti i cittadini, nella consapevolezza che piccoli cambiamenti nelle abitudini delle persone sono fondamentali per il conseguimento di grandi risultati a difesa dell'ambiente e del clima. Per questo il Comune invita chiunque ad aderire al progetto, visitando il sito http://zeroemission.universiadetrentino.org nel quale sono riportate le istruzioni per registrarsi e impegnarsi in azioni virtuose da seguire a casa, al lavoro e negli spostamenti quotidiani.