Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Fri10192018

Last update10:36:56 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

UPVIVIUM Biosfera gastronomica a Km zero. Oggi a Tione la semifinale presso l'Istruzione formativa paritaria ENAIP

upvivium 2018
Nel 2015 oltre alla Riserva di Biosfera Alpi Ledrensi e Judicaria, hanno ottenuto questo prestigioso riconoscimento da UNESCO anche la Biosfera del Po e quella dell'Appennino Tosco Emiliano. Proprio questi tre soggetti hanno deciso di lanciare a ottobre il concorso "UPVIVIUM – Biosfera gastronomica a Km 0" in collaborazione con ALMA, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana. Questa rassegna vuole premiare il lavoro quotidiano di produttori e ristoratori delle tre Riserve di Biosfere che utilizzano materie prime locali, valorizzando le specificità di ciascun territorio.
Nello specifico gli obiettivi del concorso sono quelli di incentivare l'utilizzo di prodotti agricoli locali nelle strutture di ricettività turistica delle Riserve di Biosfera, aiutare le persone che lavorano nel settore della ristorazione a presentare al meglio il proprio menù, valorizzare il patrimonio agro-alimentare locale, favorire forme di turismo gastronomico di qualità e promuovere la collaborazione tra le tre Riserve di Biosfera impegnate in questo progetto.
Per la prima edizione del concorso UPVIVIUM il tema prescelto è quello della "tavola conviviale", un modo di valorizzare la condivisione del pasto e la gioia di stare insieme a tavola e di gustare la pietanza assaggiata insieme agli altri commensali. In quest'ottica il concorso gastronomico ha lo scopo di valorizzare soprattutto le potenzialità comunicative di questo momento conviviale attraverso la valorizzazione degli ingredienti locali che compongono il piatto. Per promuovere e dare ampia visibilità al concorso sono stati creati un appositi sito internet e una pagina facebook (www.upvivium.it; https://www.facebook.com/upvivium/).
Per quanto riguarda la Riserva di Biosfera Alpi Ledrensi e Judicaria hanno partecipato l'Agriturismo La Polentera, l'Hotel Garden Good Life, l'Albergo Maggiorina, il Comano Cattoni Holiday, il Ristorante Don Pedro e il Rifugio Alpenrose.
A settembre i ristoratori hanno avuto la possibilità di svolgere una giornata di formazione presso la sede di ALMA a Colorno nella quale i cuochi di ALMA hanno mostrato le potenzialità dei prodotti di ogni singola Riserva di Biosfera e per ognuna di esse hanno proposto alcuni piatti conviviali. Dopo questa giornata i partecipanti hanno avuto modo di inventare delle ricette a Km 0, la cui validazione è stata effettuata da ALMA, che sono state proposte nelle rispettive strutture di ristorazione nei fine settimana dal 6 ottobre al 17 dicembre 2017. Inoltre nel medesimo periodo vi era la possibilità di votare on line sul sito di UPVIVIUM i piatti proposti dai singoli partecipanti (www.upvivium.it).

La semifinale

La semifinale del di UPVIVIUM – Biosfera gastronomica a Km zero nella Riserva di Biosfera UNESCO Alpi Ledrensi e Judicaria si terrà venerdì 26 gennaio dalle 14.30 alle 18.30 presso l'Istruzione formativa paritaria ENAIP di Tione di Trento, struttura di eccellenza per quanto riguarda la formazione nei settori della cucina e dell'alta ristorazione, grazie alla preziosa collaborazione tra lo staff della Riserva di Biosfera e il dirigente Emilio Salvaterra e la coordinatrice dell'Alta Formazione Laura Fratton.
L'istituto si è rivelato un partner fondamentale non solo per avare fornito la sede dell'evento, ma anche nel fornito un fondamentale contributo nell'organizzazione della semifinale stessa.
I sei ristoranti che si sfideranno in questa competizione sono accomunati dall'utilizzo dei materie prime del territorio nella preparazione dei propri piatti quotidiani e dalla volontà di valorizzare il lavoro di agricoltori e allevatori locali e le specificità gastronomiche di questa zona.
Venerdì ai fornelli si troveranno i cuochi de l'Agriturismo La Polentera (Storo), Hotel Garden Good Life (Ledro), Albergo Maggiorina (Ledro), Comano Cattoni Holiday (Ponte Arche), Ristorante Don Pedro (Ponte Arche) e Rifugio Alpenrose (San Lorenzo in Banale) impegnati a realizzare un gustoso piatto conviviale, appositamente inventato per questa manifestazione, che permetta ai commensali di riscoprire il piacere di stare a tavola come si faceva una volta (Il piatto conviviale è stato servito nei rispettivi ristoranti durante la prima fase del concorso nei fine settimana da ottobre a dicembre).
Le ricette si trovano qui http://www.upvivium.it/it/ristoranti-menu-km-zero/mab-alpi-ledrensi-e-judicaria
Durante la semifinale ciascun concorrente sarà accompagnato da un produttore locale che illustrerà le qualità e le caratteristiche di uno o più ingredienti utilizzati nella ricetta o delle bevande che accompagnano il piatto.
A esaminare il lavoro dei cuochi sarà una speciale giuria tecnica qualificata composta da uno chef di ALMA e da un esperto gastronomico di ALMA, due rappresentanti dell'Istituto alberghiero, 1 rappresentante dei produttori locali (agricoltori, allevatori), 1 giornalista gastronomico e un rappresentante della Biosfera UNESCO Alpi Ledrensi e Judicaria.
Vista la particolarità dell'evento che poco si adatta a un pubblico ampio, si è deciso di invitare solamente i componenti del tavolo di indirizzo della Riserva di Biosfera (assessore all'ambiente PAT; presidenti dei 4 consorzi turistici; presidente del Parco Naturale Adamello Brenta; presidenti e consiglieri delle comunità di Valle delle Giudicarie e dell'Alto Garda e Ledro; Rappresentanti delle associazioni locali di allevatori, cacciatori e di protezione dell'ambiente; Presidenti dei BIM del Chiese e del Sarca; Presidente dell'Associazione Ecomuseo della Judicaria).
Dopo aver assaggiato i piatti conviviali e le spiegazioni della ricetta fornita dai ristoratori, la giuria tecnica proclamerà i tre vincitori che avranno la possibilità di accedere alla finalissima (26 marzo 2018 presso la sede di ALMA a Colorno-Parma) e sfidare 3 rappresentanti della Biosfera Delta del Po e 3 della Biosfera Appennino Tosco Emiliano.
Durante la semifinale verrà premiato anche il ristoratore che ha ottenuto più voti nella speciale competizione on line nella quale sul sito di upvivium (www.upvivium.it) era possibile votare da ottobre a dicembre la ricetta più invitante.
La Riserva di Biosfera ha deciso di premiare i tre vincitori che accederanno alla finale e il vincitore della giuria popolare con tipici oggetti in rame di alta qualità legati alla gastronomia tradizionale come pentole, polentiere, paioli ecc ecc.
La Biosfera consegnerà speciali targhe commemorative in metallo a tutti i concorrenti e cesti con prodotti gastronomici locali a tutti i concorrenti e ai componenti della giuria tecnica.
Dopo la premiazione un brindisi a Km 0 concluderà l'evento.
L'appuntamento successivo sarà la finalissima che si terrà presso la sede di ALMA il 26 marzo 2018 e vedrà concorrere tre partecipanti per ogni riserva di Biosfera.
I vincitori di UPVIVIUM avranno la possibilità di partecipare a un corso di formazione personalizzato tenuto dai docenti di ALMA, pranzo presso ALMA e cena in un ristorante stellato.